Corsi Base ed Avanzati per DJ

Corso per DJ

Referente Sanantonio 42
Durata Settembre / Giugno
Studente 10
Dove Via Carducci, 62 - La Fontina - PISA
Certificazione no
Unit 0
Referente
Logo Sanantonio 42
Corpo docente
Contenuto del corso

Corso per DJ e Beat Producer su strumentazione analogica e digitale delle migliori marche del settore.

Set-Up, tempo (BPM), pitch-controller, beat matching, cutting up, equalizzazione, effetti, tecniche di scratches (baby scratch, drop, chirp, flare, crab, military cut e beat juggling), gestione, preparazione e performance con file digitali e player moderni, funzioni avanzate sui player (multicue, hotcue, loop), Dj Software, sistemi DVS, controller MIDI & HID.

 

PROGRAMMA:

1) Storia del DJ: la genesi, la radio, il vinile e i suoi formati, la discoteca, i libri e i documentari di maggior importanza sulla figura moderna del disc-jockey.

2) Panoramica approfondita delle attrezzature del DJ. Il Set-Up: mixer, giradischi, CDJ, amplificazione, registratore-masterizzatore.

3) Le basi della musica: i generi musicali, tempo (BPM), pitch -controller, armonia, tonalità.

4) Come costruire una selezione per il dancefloor e una sonorizzazione da accompagnamento. Oggi il Dj non lavora solo nei club o nelle discoteche, ma è chiamato anche per sonorizzare mostre, sfilate di moda, inaugurazioni e happening artistici.

5) Tecniche di mixaggio: beat matching, cutting up, equalizzazione, effetti.

6) Le “battaglie” tra Djs. Storia delle competizioni tra djs, dallo storico DMC-Championship al recente ITF/IDA e le gare più importanti a livello nazionale. Che cos’è l’arte del “turntablism”, mixer e giradischi utilizzati come strumento musicale vero e proprio.

7) Gestione, preparazione e performance con file digitali e player moderni (Pioneer Rekordbox). Funzioni avanzate sui player(multicue, hotcue, loop)

8) Le tecniche base di scratches e i loro inventori: baby scratch e drop.Le tecniche più avanzate di scratches: chirp, flare, crab, military cut e beat juggling.

9) Licenze digitali per svolgere l’attività di Dj, come districarsi fra SIAE, Soundreef e altri enti di gestione del diritto d’autoree per l’agibilità del dancefloor. Le piattaforme interattive utilizzate per promuovere i propri set: dal mixtape e il cdmix a soundcloud e mixcloud.

10) Dj Software, sistemi DVS, controller MIDI & HID (Native Instruments). Utilizzo file digitali con il DJ software Traktor, utilizzo avanzato del software (setup, mappature midi, macrofunzioni)

11) Il DJ è anche produttore, compone remix e tracce originali. Il remix, le dub-version, e la composizione di brani campionando piccole parti dai dischi in vinile o altre fonti (breaks, campionatore,MPC AKAI, ROLAND 404, EMU SP). La storia del campionatore e perchè questo apparecchio è così importante per il DJ. Campioniamo da vinile e produciamo una song con MPC 2500 di AKAI.

12) Mixing armonico, live mashup, showcase, tools, 4 canali

13) Esercitazione:Campioniamo da vinile e produciamo una song con MPC 2500 di AKAI. Rimontiamo le tracce di una song con software-multitraccia aggiungendo skit, scratches e effetti.

14) Esercitazione sui giradischi in modalità timecode con Serato DJ. Come costruire una selezione per il dancefloor e una sonorizzazione da accompagnamento. Oggi il Dj non lavora solo nei club o nelle discoteche, ma è chiamato anche per sonorizzare mostre, sfilate di moda, inaugurazioni e happening artistici.

15) Esercitazione su consolle digitale: CDJ, mixer e controller audio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi